LUCIO GIORDANO/POLITICA/PRIMA PAGINA

DENNIS VERDINI DI NUOVO IN TRIBUNALE. E SE IL GOVERNO RENZI SI DIMETTESSE?

Lucio Giordano

DI LUCIO GIORDANO

Dunque Dennis Verdini è stato rinviato nuovamente a giudizio. Stavolta il senatore di Forza Italia, uomo di fiducia di Silvio Berlusconi e coordinatore del suo partito, andrà a processo il 9 gennaio prossimo , per  una vicenda legata a una plusvalenza di 18 milioni di euro nella compravendita di un immobile in via della Stamperia, nel centro di Roma, da parte della società “Estate 2″, amministrata da Riccardo Conti senatore di Fi, anche lui a processo insieme ad Angelo Arcicasa, già presidente dell’Enpap, l’ente di previdenza degli psicologi.

Non stiamo parlando di un  parcheggio sulle strisce pedonali, insomma. Finanziamento illecito è l’accusa.  Che fa il paio con l’altro rinvio a giudizio di Verdini per la  vicenda legata alla gestione del Credito cooperativo fiorentino (Ccf), del quale il coordinatore di Forza Italia è stato presidente fino al 2010. Il 21 aprile Verdini  dovrà comparire davanti al tribunale di Firenze insieme ad altre 46 persone per rispondere, tra l’altro, di associazione a delinquere, bancarotta fraudolenta, appropriazione indebita, truffa ai danni dello Stato.

Verdini si dichiara estraneo ad ogni accusa  e sarà la giustizia a decidere se sarà cosi o meno. Certo, un rinvio a giudizio non è cosa da poco. Non è come essere indagati. Ma non è quello. Almeno non è solo quello. Il fatto è un altro.  L’ex proprietario di macellerie è interlocutore principale di Matteo Renzi sulle riforme costituzionali. Ripeto : riforme costituzionali.  E non su quale insegna apporre  sui negozi di alimentari di tutta Italia, o su quale colore utilizzare per i cartelli stradali. No. Verdini e Renzi: una intesa a prova di bomba, la loro, un’amicizia saldissima alimentata anche nei giorni del  patto del Nazareno, in cui il coordinatore di Forza Italia ha fatto da pontiere tra L’ex cavaliere e l’ex sindaco di Firenze. Insomma: le riforme costituzionali, senato , giustizia, lavoro, Renzi le sta decidendo con un condannato in via definitiva per frode fiscale e con un senatore rinviato a giudizio in ben due processi. Adesso, uno non pretende la dirittura morale di un Sandro Pertini. Ma almeno decidere i destini pesanti di una nazione con persone non macchiate da processi in corso o conclusi è chiedere troppo?

Come scrive il deputato del Movimento 5 stelle Alessandro Di Battista sulla sua pagina Facebook:

1. Verdini e’ uno degli uomini più potenti d’Italia

2. Verdini detta le riforme costituzionali piduiste alla Boschi

3. Verdini ha “garantito” l’elezione a sindaco di Firenze di Matteo Renzi quando scelse come suo avversario l’ex-portiere del Milan Giovanni Galli, un candidato evidentemente debolissimo (non a caso una delle prime mosse che fa Renzi dopo l’elezione e’ una visita privata ad Arcore)

4. Verdini nel marzo 2013 e’ stato rinviato a giudizio per il crac del Credito Cooperativo Fiorentino, un fallimento sospetto che sembra avere legami con lo scandalo P3

5. Verdini e’ un importante editore della Toscana e i suoi giornali (tra tutti Il Giornale di Toscana) sono stati distribuiti dalla CHIL POST, la società di distribuzione del padre di Matteo Renzi fallita nel 2013 per la quale il Sig. Tiziano Renzi e’ indagato per bancarotta fraudolenta

6. Lo scorso anno la Guardia di Finanza sequestra 12 milioni di euro alla società Settemari che appartiene anche a Verdini. L’accusa e’ truffa allo Stato

7. Verdini e’ un senatore di FI, guadagna circa 14.000 euro al mese ed e’ il secondo senatore più assenteista (90,5% di assenze) battuto solo da Ghedini, storico avvocato di Berlusconi

8. Verdini oggi e’ stato rinviato a giudizio per finanziamento illecito. Una plusvalenza sospetta di 18 milioni di euro su un immobile nel centro di Roma

Cerco di darvi fatti, soltanto fatti. Ai tanti elettori del PD dico soltanto che questa e’ la gente che sostiene il PD, che detta le regole al PD, che riscrive la Costituzione con il PD. Questa e’ la gente che sostiene Renzi, che detta le regole a Renzi, che scrive i decreti assieme a Renzi.

Io vi rispetto, rispetto le critiche che muovete al M5S, rispetto le vostre idee tuttavia mi chiedo, dal profondo del cuore, come potete sopportare tutto questo? Come potete restare in silenzio nel momento in cui il vostro partito, il partito in cui credete legittimamente, viene infiltrato da certi personaggi? Vi imploro…aprite gli occhi.

Ecco, chiede di aprire gli occhi, Alessandro Di Battista. Personalmente, più che aprire gli occhi, mi piacerebbe che gli italiani  chiedessero a gran voce le dimissioni di un governo in grande affanno: economicamente, per una politica fatta di annunci e pochi fatti, per un approccio decisionista al limite dell’autoritarismo. Un governo che mettendo mano alle riforme, sta sporcando la costituzione più bella del mondo. Perchè, appare scontato in qualsiasi paese civile,  per farlo servirebbero persone con la fedina penale pulita. Anzi, di più:  del tutto immacolata.

VERDINI APPENA RINVIATO A GIUDIZIO PER FINANZIAMENTO ILLECITO: VI IMPLORO, APRITE GLI OCCHI!</p><br /><br /><br /><br />
<p>1. Verdini e' uno degli uomini più potenti d'Italia<br /><br /><br /><br /><br />
2. Verdini detta le riforme costituzionali piduiste alla Boschi<br /><br /><br /><br /><br />
3. Verdini ha “garantito” l'elezione a sindaco di Firenze di Matteo Renzi quando scelse come suo avversario l'ex-portiere del Milan Giovanni Galli, un candidato evidentemente debolissimo (non a caso una delle prime mosse che fa Renzi dopo l'elezione e' una visita privata ad Arcore)<br /><br /><br /><br /><br />
4. Verdini nel marzo 2013 e' stato rinviato a giudizio per il crac del Credito  Cooperativo Fiorentino, un fallimento sospetto che sembra avere legami con lo scandalo P3<br /><br /><br /><br /><br />
5. Verdini e' un importante editore della Toscana e i suoi giornali (tra tutti Il Giornale di Toscana) sono stati distribuiti dalla CHIL POST, la società di distribuzione del padre di Matteo Renzi fallita nel 2013 per la quale il Sig. Tiziano Renzi e' indagato per bancarotta fraudolenta<br /><br /><br /><br /><br />
6. Lo scorso anno la Guardia di Finanza sequestra 12 milioni di euro alla società Settemari che appartiene anche a Verdini. L'accusa e' truffa allo Stato<br /><br /><br /><br /><br />
7. Verdini e' un senatore di FI, guadagna circa 14.000 euro al mese ed e' il secondo senatore più assenteista (90,5% di assenze) battuto solo da Ghedini, storico avvocato di Berlusconi<br /><br /><br /><br /><br />
8. Verdini oggi e' stato rinviato a giudizio per finanziamento illecito. Una plusvalenza sospetta di 18 milioni di euro su un immobile nel centro di Roma</p><br /><br /><br /><br />
<p>Cerco di darvi fatti, soltanto fatti. Ai tanti elettori del PD dico soltanto che questa e' la gente che sostiene il PD, che detta le regole al PD, che riscrive la Costituzione con il PD. Questa e' la gente che sostiene Renzi, che detta le regole a Renzi, che scrive i decreti assieme a Renzi. </p><br /><br /><br /><br />
<p>Io vi rispetto, rispetto le critiche che muovete al M5S, rispetto le vostre idee tuttavia mi chiedo, dal profondo del cuore, come potete sopportare tutto questo? Come potete restare in silenzio nel momento in cui il vostro partito, il partito in cui credete legittimamente, viene infiltrato da certi personaggi? Vi imploro...aprite gli occhi!

Annunci

One thought on “DENNIS VERDINI DI NUOVO IN TRIBUNALE. E SE IL GOVERNO RENZI SI DIMETTESSE?

  1. l’autogol, l’elettorato del PD (e molti infiltrati) hanno insediato alla segreteria del partito un corpo estraneo alla cultura della base del partito stesso, un uomo tutto chiacchiere e distintivo per usare le celebri parole del cinema d’autore, rivoltante la scelta degli interlocutori con cui deciderà le regole del gioco, dopo, potrai anche scegliere buoni e onesti giocatori ma che giocheranno con regole decise da questi soliti noti. A scagionare (in parte) l’elettorato metto anche i demeriti della vecchia dirigenza impaziente di mettersi seduti nel salotto buono facendo una opposizione (?) morbida e comunque incomprensibile ai più……buon gioco al M5S.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...